IL GIOCO A CASA AL TEMPO DEL CORONAVIRUS

Buongiorno cari Genitori,

qui troverete una carrellata di attività semplici da fare a casa con i bambini. Ne abbiamo fatto un inoltro giornaliero agli utenti del nostro Nido e Scuola d’Infanzia ma volentieri la mettiamo a disposizione di voi tutti. Vedetela anche come un buon diversivo all’uso massiccio dei device coi giochi digitali che rischiano di totalizzare la giornata dei bambini!

Buon divertimento!

Lo Staff de L’Albero dei Bambini

Costruiamo gli animali

Attività artistiche Da Giusy

Apriamo la dispensa e cerchiamo tè di diversi gusti e soprattutto colori.

Più sono meglio è… ma anche due di diverse tonalità andranno benissimo… A questo punto prepariamo i nostri infusi con acqua tiepida non c’è bisogno di farla troppo calda in modo da fare quest’operazione con i vostri bimbi già questo li coinvolgerà tanto… E adesso armatevi di fogli… stoffe che vi avanzano…e iniziate a far dipingere i bimbi… se in casa non avete pennelli potete usare gli stessi filtri dei tè oppure spugnette.. spazzolini vecchi… cotone idrofilo… o quello che vi suggerisce l’immaginazione… Buon divertimento

P.S. Se non avete i grembiuli andranno benissimo magliette o felpe vecchie.

Classifichiamo! Da Elisa

Proponiamo un gioco che facciamo in classe: 

chiediamo ai bambini di portarci degli oggetti (uno alla volta) descritti in precedenza da qualche caratteristica. Ad esempio oggetti gialli, blu, ecc., rotondi, quadrati…, di vari materiali, ferro, plastica e via dicendo. Poi possiamo unire più caratteristiche insieme: es. cerchiamo un oggetto rosso di plastica e tondo! Insomma, mentre giochiamo con questo compito autentico che implica una piccola sfida al loro sapere e competenza, impariamo! Non dimenticate di nominare gli oggetti e dare enfasi alle caratteristiche anche sotto il profilo linguistico e fonetico.

Amico riccio Da Fede

Che fine ha fatto il nostro amico riccio? Possiamo provare a ricrearlo in questo modo. Chiedete a mamma e papà uno scolapasta, dopo di che posizionatelo capovolto sul tavolo. Bene, avremo ottenuto il corpo del nostro amico riccio e ora cosa ci mancano? Gli aculei!!! (Le spine) Realizziamoli con degli spaghetti, infiliamoli in ciascun buchino e riempiamoli tutti! Avremo ottenuto così un bellissimo riccio. É un’attività utile per la coordinazione oculo manuale e infilo. I bimbi più grandi e della sezione infanzia possono provare ad arricchire di particolari questo riccio attaccando occhi e bocca usando materiali a piacere e tanta tanta tanta fantasia!

Costruiamo gli animali Da Fede

Prendete dei rotoli di carta igienica, fatevi aiutare da mamma e papà a ritagliare dai giornali figure di animali o disegnatele e coloratele insieme.

Dopo di che tagliate la figura dell’animale in due parti e incollatene una parte su un rotolo e l’altra metà su un altro. Divertitevi così a ricreare la figura dell’animale completo o, perché no…a crearne di buffi con la testa di un animale e il corpo di un altro. Vi allego una foto per farvi capire meglio!

Per i bimbi piccoli é bello anche solo il fatto di impilare questi rotoli, di provare a comporre l’animale e di far cadere, buttando giù, i rotoli impilati!

La pasta per modellare… al balsamo! Da Elisa

Ingredienti:

125 ml di balsamo per capelli

30ml di olio di semi

150 g di farina.

Impastare tutto. Nel caso risultasse un po’ appiccicosa potete correggere con la farina. La pasta può anche essere colorata con aggiunta di colorante alimentare mentre la si impasta.

Sentirete che buon profumo ha!

Il volo delle farfalle. Da Vanessa

Consiste nel ritagliare della carta velina o anche semplice carta di giornale a forma di farfalla. Poi si posano le farfalle sul pavimento e bisogna cercare di farle volare senza spostarle con le mani ma solo producendo aria.(sventolando oggetti quali ventagli, coperchi di scatole di cartone, riviste ecc). Si possono organizzare vere e proprie gare con tutta la famiglia stabilendo il punto di partenza e d’arrivo. È un gioco che aiuta la coordinazione oculo-manuale, aiuta a trovare strategie efficaci per la risoluzione di problemi e anche ad imparare a rispettare semplici regole.Quando l’ho proposto all’asilo è stato sempre molto apprezzato

Le bolle fatte in casa Da Vanessa

Ricetta:

4 tazze di acqua tiepida (meglio se distillata )

1/2 tazza di zucchero (meglio se a velo)

1/2 tazza di sapone liquido per piatti concentrato.

Far sciogliere completamente lo zucchero nell’acqua. Aggiungere il detersivo e mescolare.

Far riposare per 24- 48 ore in contenitore chiuso.

Se non avete in casa le bacchettine per fare le bolle (magari da confezioni terminate) potete farle ripiegando del fil di ferro ad anello o nelle forme che più preferite oppure potete usare bottiglie di plastica a cui taglierete il fondo, oppure potete provare con le gabbiette che si trovano sui tappi delle bottiglie di spumante. Si possono anche utilizzare le grucce appendiabiti che danno nelle lavanderie. Buon divertimento!

Motricità… domestica! Da Valentina

Mimiamo tutte le azioni che compiamo nel  nostro quotidiano a partire  proprio dal nostro risveglio.

Mimiamol il nostro stiracchiarci… quando ancora siamo nel letto… Mimiamo  tutte le azioni proprie del lavarsi , vestirsi, fare colazione , preparare il necessario per la giornata…immaginiamo di uscire di casa….magari correndo ( corsa sul posto ) perché siamo in ritardo….possiamo anche immaginare di trovare un impedimento sul nostro cammino…ecco allora che dobbiamo saltare..strisciare….allungarci…fare un piccolo slalom !!  possiamo immaginare e rappresentare ogni cosa…facciamo anche la spesa…e camminiamo come se avessimo sulle spalle uno zaino davvero pesante!!!!! Oppure ci allunghiamo , camminando sulle punte,  perché vogliamo prendere proprio quella mela che abbiamo visto lassù su quello albero !!! ……o ancora …camminiamo con un piede avanti l altro, ben in equilibrio, perché siamo su un piccolo ponte che ci separa dal nostro asilo.  Spazio alla fantasia….saranno i bambini stessi a condurvi…!!!!!

Movimento! Da Elisa

Inventiamo dei percorsi con quello che abbiamo in casa: facciamo lo slalom tra le bottiglie d acqua, passiamo sotto le sedie, rotoliamo sui tappeti, strisciamo, camminiamo sopra i cuscini! Insomma vale tutto quello che abbiamo in casa con un po’ di fantasia!

Il gioco dell’infilare. Da Vanessa

Con formati di pasta diversi si possono fare collane e bracciali davvero facili e d’effetto: colorare le “pennette” con le tempere, prendere un filo di spago o un nastro colorato sottile e infilare la pasta pezzo dopo pezzo. Questo gioco è utile per la motricità fine, il coordinamento oculo-manuale, l’attenzione e l’autostima perché il risultato dà soddisfazione e può essere donato alla mamma! Adatto dalla Primavera all’Infanzia

Caccia alla forma! Da Lilli

Prendiamo dei fogli di carta o cartoncini tagliamoli della stessa misura e tracciamo coppie di figure geometriche elementari come triangoli, quadrati, rettangoli e cerchi. Coloriamo con il pennarello dentro le forme. Dividiamo in due mazzi. Il primo giocatore punta una figura del proprio mazzo e l’altro deve trovare la medesima da sovrapporre alla prima. Se non l’ha tra le proprie pesca nel mazzo comune. Gioco adatto ai bimbi Infanzia che hanno iniziato il Verso la Scuola.

La filastrocca della buonanotte. Da Annalisa

Una breve filastrocca  animata dalla voce di Annalisa per augurare ai nostri angioletti Sogni d’oro!

Il sempreverde per l’Infanzia: I travasi. Da Federica

Prendete due/tre recipienti abbastanza grandi e mettete all’interno semini, legumi di vario genere, pasta corta piccola, a piacere. Aggiungete cucchiai, vasetti degli omogeneizzati, palette, rotoli di carta igienica, imbuti e via…che i travasi abbiano inizio! Consigliamo di aggiungere un elemento per volta, per creare un effetto sorpresa, il gioco si prolunga molto di più!

Adatto ai bimbi del Nido, ma attenzione alla misura dei semi!

Pittura stravagante. Da Elisa

Predisponete un foglio grande bianco fissato con lo scotch per terra per i più piccoli o su tavolo o parete per i più grandi. Attrezzando bene il supporto con tovaglia in pcv o altro per non sporcare pezzi di mobilio pregiati o parquet. E voilà, si può dipingere, lasciando spazio alla fantasia, con tappi di sughero intinti nel colore, rametti, bucce, patate crude e quant’altro avete in casa (non usare i pennelli!!!)

Il Gruffalò, lettura animata per bambini isolati Da Annalisa

Collegatevi a youtube con questo link: https://youtu.be/nbU3oXUeKn4

In compagnia dei nostri amici animali! Da Elisa

Ritagliamo da qualche giornale immagini di animali, nominiamoli con nomi buffi e inventiamo tante avventure. Possiamo far stare in piedi le immagini con stuzzicadenti incollati dietro. Possiamo costruire un habitat e tane con libri impilati o con pentole, ciotole e quant’altro abbiamo in cucina. Una bella pianta… e la giungla è fatta!

La torta dei dieci cucchiai Da Federica

I bambini Infanzia non fanno altro che contare fino al 10 e rimescolare! Molto sfidante, molto divertente! E per i micro del Nido… dentro le mani!

Lo scopo non è tanto fare la torta (certo, anche!) quanto far manipolare gli ingredienti, trafficare con gli accessori da cucina, controllare la cottura, affinare l’olfatto mentre cuoce e si spande una buona fragranza ed infine naturalmente fare una sorpresa al papà per il 19 marzo (i quali ci leggono in copia e dovranno far finta di non saperne nulla!)

Ingredienti

• 2 uova grandi o 3 piccole

• 10 cucchiai di farina 00

• 10 cucchiai di zucchero

• 10 cucchiai di olio di semi di girasole (anche olio d’oliva)

• 10 cucchiai di latte intero

• 1 o mezza bustina di lievito

• Un pizzico di sale (attenzione al “pizzico” che potrebbero prendere i bambini! E’ un concetto astratto!)

• 3 mele tagliate a tocchetti per il ripieno (meglio renette)

• 1 mela tagliata a fettine per la superficie

Procedimento

♡ tagliate a cubetti le 3 mele e spruzzate un po’ di limone per non farle annerire e mettetele da parte ci serviranno alla fine

♡ tagliate una mela a fettine e ripetete l’operazione di prima aggiungendo il limone

♡ prendete una ciotola e aggiungete uova e zucchero e montate il tutto con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro

♡ aggiungete 10 cucchiai di olio e 10 di latte e continuate a montare con le fruste

♡ Unite poi 10 cucchiai di farina, la bustina di lievito, un pizzico di sale e continuate a girare

♡ aggiungete le mele a cubetti e mescolate con una leccarda

♡ imburrate una tortiera da 22/24 cm e cuocete in forno statico preriscaldato a 180⁰ per 45/50 minuti. (Mio consiglio: controllatela di tanto in tanto per evitare che si bruci. Dipende molto dal forno a volte bastano 45/50 minuti altre volte qualche minuto in più)

♡ prima di infornare aggiungere la mela a fettine su tutta la superficie

Gnam!!!

I Barattoli Da Valentina

Il barattolo delle azioni – Ogni sera su un bigliettino colorato (o bianco), insieme al genitore, il bambino detterà ciò che ha fatto nella lunga giornata a casa. Questo serve  ad entrambi a elaborare l’esperienza del bambino e ad avere consapevolezza che il tempo a casa va impiegato comunque in modo costruttivo. Non sono le pareti domestiche o l’obbligo di permanervi a limitare le possibilità di apprendere e sperimentare ma solo la nostra mente!  Evitate la noia! Questo piccolo stratagemma semplice vi farà tenere sotto controllo il tempo trascorso sullo smartphone piuttosto che in altre cose mooooolto più divertenti! Date indicazioni al riguardo alle babysitter!!!

Il barattolo del cuore per il papà – Questo è un segreto tra mamma e bambino (pst!!! Il papà non deve sapere niente!): in un altro barattolo, magari decorato all’esterno con carta colorata, proprio come un dono, saranno raccolti pensieri affettuosi (scritti su bigliettini) che ogni giorno il bambino desidera dedicare al proprio papà (Ti mando dieci baci giganti, andiamo a sciare insieme! Ti voglio bene! Sei il mio grande papà, Mi piaci con la barba! Mi diverto a giocare con te, Facciamo il puzzle insieme! ecc.). Ed ecco pronto un dono tutto speciale per il giorno della festa del Papà! (Ci aggiungerei una bella torta fatta dalla mamma, con i bambini). Ora chiedo a Hiba una bella ricetta…)

Il Didò fai da te. Da Federica

Anche per i bimbi più piccoli il didó fatto in casa deve essere un gioco sicuro e quindi, in caso, commestibile. Ecco una ricetta per voi usando pochi e semplici ingredienti:

• 1 tazza di crema di riso

• 1 tazza di maizena

• 1/2 tazza di acqua

• 40 ml di olio

• colorante alimentare a scelta

Impastare il tutto amalgamando tutti gli ingredienti.

La semina. da Annalisa

Avremmo dovuto farlo nel nostro giardino, prima nei semenzai e poi nella terra, è un vero compito autentico e potete cominciare voi a casa: comprate semini di basilico, prezzemolo, pomodorini, ma anche altri aromi e piantine semplici. (vanno benissimo anche le patate e cipolle che avete nel frigo)

Si possono seminare anche nei vasetti. Il bambino poi potrebbe portare la piantina seminata, accudita, innaffiata e infine germogliata a scuola, con orgoglio suo e nostro la metteremo del nostro “orto sospeso” e ne coglieremo insieme i frutti per semplici ricette dei nostri giovedì di vita pratica!

La scatola delle storie e delle sorprese. Da Francesca

In una scatola da scarpe riponete diverse cartoline, immagini varie, ritagli di giornale con immagini diverse. Praticate una fessura sul coperchio abbastanza grande perchè la manina del bambino possa pescare agevolmente un’immagine. Dalla prima figura inventate il protagonista e via via, pescando altre cartoline, una fiaba con una sequenza di fatti narrativi. Coinvolgete il bambino affinché anche lui aggiunga dei particolari per sviluppare la storia. E’ facile!!!

Con i bimbi del Nido si può fare con oggetti diversi, conosciuti, che lui deve riconoscere al tatto, oppure coi più piccoli semplicemente divertendosi con l’effetto della “pesca a sorpresa”